Cosa c’entra la fisica nella crescita personale?

immagine-articolo-cosa-centra-la-fisica-con-la-crescita-personale
  1. Legge di attrazione
  2. La forza statica e dinamica dell’attrito
  3. Conclusioni

“Attraiamo ciò che siamo” o “Aiutati che Dio t’aiuta”. Probabilmente hai già sentito ripetere questi luoghi comuni, interpretandoli anche con una sottile superficialità, ma (come forse in ogni proverbio) c’è sempre una punta di verità.

Attenzione non sto parlando di una verità soggettiva, ma vere e proprie dimostrazioni scientifiche che valorizzando questi concetti.

Mai sentito parlare di “Legge di attrazione” e “Forza di attrito statica e dinamica”? Forse tra i banchi di scuola.

Queste leggi universali si verificano anche nel nostro inconscio e possono aiutarti a crescere se sai come interpretarle.

Se non riesci a fidarti di un semplice articolo, prova a farlo almeno con la Fisica.

Torna su

1 – Legge di attrazione

Forse non sai che noi tutti emaniamo delle energia e vibrazioni che possono essere positive o negative.

La Legge di attrazione enuncia proprio che questo tipo di vibrazioni tendono ad attrarre altre vibrazioni simili, che siano positive o negative: in parole povere “simile attrae simile”.

Tutto ciò su cui ti focalizzi maggiormente nella tua vita sarà esattamente quello che tenderai ad attrarre in maniera più consistente.

Non confondiamo questa lege come un’illusione: “Desidero volare quindi volo”. Cerchiamo di essere più pragmatici e soprattutto consapevoli.

Ti è mai capitato di avere un momento della tua vita in cui eri decisamente triste ed abbattutto e cercavi solo di accompagnare quello stato d’animo magari ascoltando musica cupa o guardando film che ti restituissero le stesse vibrazioni?

Oppure al contrario momenti di felicità così alta che qualsiasi cosa ti accadeva non poteva scalfire quell’entusiasmo, magari neanche un’ingorgo terribile per strata che ti inchiodava imbottigliato nel traffico?

La Legge di attrazione dimostra proprio questo, ossia che ognuno di noi si lega inconsciamente a vibrazioni (non importa da dove arrivino) che in quel momento somigliano alle nostre. Questo perchè tutti cerchiamo esseri simili a noi per sentirci più compresi e meno in pericolo.

Torna su

2 – La forza statica e dinamica dell’attrito

Anche l’attrito, nella Fisica come nella vita, per quanto tendiamo a volerlo trascurare (per semlpificare i calcoli magari) non vuol dire che non esista.

In Fisica l’attrito fa spesso riferimento all’aria o magari anche alla superfice di un materiale. Nella vita l’attrito ovviamente si può declinare in più sfaccettature che come minimo comune denominatore hanno tutti la stessa cosa: ostacolarci.

L’attrito per definizione ostacola un corpo ed è solamente chi riesce a vincere questa forza che può definirsi “in movimento”.

Quando parliamo forza d’attrito dobbiamo fare necessariamente due distinzioni:

  1. Statico: forza che si manifesta tra due superfici in quiete.
  2. Dinamico: forza che si manifesta tra due superfici in movimento.

Inoltre la forza di attrito statica è per definizione maggiore rispetto a quella dinamica. Vuoi un’esempio? Immagina di dover spostare una cassettiera. Noterai che lo sforzo maggiore lo farai proprio nel muoverlo in quel primo centimetro iniziale, poichè oppone più resistenza; una volta in movimento invece la forza necessaria per continuare a spostarlo sarà minore poichè entrerà in ausilio l’inerzia.

Hai già capito dove voglio arrivare? Se pensi che la Fisica sia solo un formulario senza alcun riscontro pratico nella vita di tutti i giorni prova a pensare a tutte le volte che avevi il desiderio di iniziare un percorso, che sia il mettersi a studiare prima di un test o decidersi finalmente ad andare in palestra.

Qual era la parte che richiedeva maggiore sforzo? Esatto, alzarsi e cominciare!

Le nostre giornate sono piene di “forze di attrito statiche” che vogliono tenerci inchiodati sul nostro divano, davanti ai nostri schermi o addirittura dentro le nostre convizioni e preconcetti. Ho però una buona notizia per te: l’attrito si può vincere, devi però trovare il modo di applicare quello sforzo in più per cominciare a muovere “la tua cassettiera”.

Torna su

3 – Conclusioni

Questo articolo vuole spingere l’utente a riflettere su concetti che possono sembrare delle ovvietà, ma che (come tutte le cose semplici) spesso vengono sottovalutate.

Essere delle persone positive aiuterà inevitabilmente la vita a restituirci positività, ma bisogna farlo con consapevolezza.

Non basta essere degli “Yes man” per risultare simpatici e solari a tutto il mondo ed ottenere magari il lavoro dei nostri sogni e l’auto che desideriamo.

Occorre essere semplicemente consapevoli del fatto che se decido ogni mattina di alzarmi ed aiutarmi a crescere come persona perchè sento il bisogno di migliorarmi, che è sempre una buona idea, magari praticando delle routine (se non sai cosa sono ne parlo in questo articolo), è probabile che la gente cominci a stare più volentieri in mia compagnia perchè emano positivià a tranquillità.

I grandi cambiamenti non dipendono esclusivamente dal nostro stato d’animo o da come vogliamo approcciarci al prossimo. Se vuoi un lavoro che ti gratifichi di più studia, formati, impegnati, fai dei sacrifici e sarà sempre più realizzabile.

La Legge di attrazione, se applicata con coscienza, può migliorare il nostro rapporto con il partner, con la famiglia o, perchè no, anche solo con noi stessi. E spero che non ti sembri poco.

Per quanto riguarda la forza di attrito ammetto di aver omesso un’ingrediente fondamentale: la costanza. Hai deciso di volerti dedicare allo studio in maniera decisa almeno 4 ore al giorno? La parte più difficile è iniziare, ma quella ancora più difficile è continuare a farlo. Il segreto nel riuscirci è trovare un forte perchè alle nostre azioni.

Trova la tua personale motivazione che può scaturire da diverse aree: insoddisfazione, rabbia, orgoglio, tristezza, gioia etc.

Ognuno ha il suo modo per automotivarsi, l’importante alla fine è solo vincere l’attrito, nella Fisica come nella Vita.

Torna su

F.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *