I benefici dello scrivere un diario

immagine-articolo-importanza-dello-scrivere-un-diario
  1. Tipi di diario utili
  2. Come praticare l’autoanalisi

Molti psicologi per alcuni dei loro pazienti consigliano spesso di tenere un diario. Ma perchè?

Anche se nel 2020 sembra quasi strana come pratica, scrivere un diario è una vera e propria terapia (diarioterapia) che può aiutarci a studiare i nostri schemi di pensiero ed analizzare le nostre ansie e paure.

L’azione dello scrivere (meglio se su carta) aiuta la nostra mente a “svuotarsi” e fissare problemi, ansie, paure ma anche gratificazioni su carta.

Avere nere su bianco i nostri pensieri, per quanto semplice come pratica, ci permette di tenerli sempre sott’occhio e non doverci pensare in maniera ricorrente per la paura di dimenticarli.

Ti è mai capitato di pensare “Non devo dimenticarmi assolutamente di svolgere questa cosa”? Scommetto di si. L’effetto terapeutico del diario vuole essere proprio quello di aiutarci a scaricare queste preoccupazioni.

Scrivere un diario può anche essere un’ottima abitudine da praticare come routine. [Se non sai cosa sono le routine per la tua crescita personale ne parlo in questo articolo]

Torna su

1 – Tipi di diario

Esistono vari tipi di diari terapeutici ed ognuno pratica il tipo che più fa al suo caso:

  1. Diario intimo: il più classico dei diari, dove scriviamo le nostre giornate entrando in confidenza con le pagine come se stessimo parlando con un amico.
  2. Diario della gratitudine: in questo tipo di diario ci concentriamo a scrivere esclusivamente pensieri positivi, ad esempio scrivere ogni giorno almeno 5 motivi per cui si è grati di vivere quella giornata. Forse non tutti i giorni potresti non arrivare a 5 motivi, ma in quelle giornate potrai sempre andare a rileggere le pagine precedenti e renderti conto che fortunatamente sono molto di più le giornate positive che quelle negative, aiutandoti a superare quella giornata.
  3. Diario della crescita: questo è un vero e proprio diario motivazionale dove scriviamo ogni giorno i pro ed i contro della nostra giornata lavorativa e personale e scrivendo in battuta finale tutto ciò che avremmo potuto fare meglio ed in che modo. Adatto soprattutto alle persone analitiche di carattere.
  4. Diario check-list: più che un diario è una vera e propria lista della spesa dove scriviamo ogni giorno la lista dei compiti che dobbiamo svolgere (lavorativamente). E’ un diario semplice ma da non sottovalutare. Oltre a non farci perdere mai il focus giornaliero sulle nostre attività da svolgere (senza il rischio di dimenticarci di alcune mansioni durante la giornata) è anche un ottimo metodo per renderci conto di quanto lavoro dobbiamo svolgere permettendoci di limitare le distrazioni spinti da un senso del dovere più forte. Inoltre spuntare la lista ogni volta che termineremo un compito sarà una piccola pillola di gratificazione.

Scrivere un diario, come qualsiasi altra pratica per la nostra crescita personale, non deve essere intesa come un obbligo ma come uno stimolo.

Possiamo decidere di sperimentare questa pratica come altre, l’importante è ricordare il motivo per cui lo stiamo facendo, e la risposta dovrebbe sempre essere “assomigliare alla nostra migliore versione di noi stessi”.

Torna su

2 – Come praticare l’autoanalisi

Non aspettare per forza il consiglio di uno psicologo, scrivere di nostra iniziativa è un ottimo esame introspettivo: ogni volta che avrai troppi pensieri in testa da riordinare ed avrai dei periodi difficili da digerire, potrai leggere le pagine precedenti del tuo diario (magari quello intimo) e cercare tu stesso la soluzione ai tuoi problemi analizzandoli autonomamente.

Quando rileggi le tue pagine prova a farti queste semplici domande:

  1. Qual è l’argomento più frequente di cui ho scritto nell’ultima settimana?
  2. Qual è la parola più utilizzata nell’ultima settimana?
  3. Perchè quel determinato giorno ho scritto quelle cose?
  4. Come avrei potuto migliorare gli aspetti negativi della settimana?

Scrivere un diario, specialmente quelli introspettivi e non analitici, richiede una semplice regola: scrivere di getto ed in prima persona.

È infatti necessario per poter rendere uno studio del diario più efficace nei momenti in cui vorrai cercare di trovare delle soluzioni ai tuoi problemi personali e, perchè no, anche lavorativi.

Torna su

F.

2 commenti su “I benefici dello scrivere un diario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *